immagine_rss
Scelta lingua: RU Scelta lingua: RO Scelta lingua: PL Scelta lingua: EN Scelta lingua: IT_off

UTILIZZO DEI COOKIES

Facciamo uso di Google Analytics per monitorare il numero delle visite al nostro sito ed il comportamento dei visitatori durante la navigazione.

Per garantire la tua privacy, utilizziamo l’anonimizzazione del tuo indirizzo IP, la creazione di uno UserID variabile ed impediamo che Analytics salvi dei cookie all’interno del tuo browser.

Nessuna pagina dei nostri siti nella quale vengano richiesti i tuoi dati personali viene fatta scandagliare da Google Analytics.

Nessun altro prodotto di Google è collegato ai dati raccolti da Analytics.

All’interno del nostro sito non facciamo uso di nessun altro strumento di terzi che potrebbe profilare i visitatori, e non incorporiamo alcun legame con i social network.

Utilizziamo un singolo cookie al solo scopo di non presentarti ogni volta l’informativa sull’uso dei cookie.

Argomento:     

30.09.2013 - Da domani scatta l'aumento dell'IVA al 22%

L’articolo 40, comma 1-ter, decreto legge 6 luglio 2011, n. 98, prevede che a partire dal 01 ottobre 2013 l’IVA ordinaria al 21% aumenterà al 22%.

Nonostante fosse possibile un rinvio dell’aumento dell’IVA, come appreso dagli organi di stampa, a causa delle vicende riguardanti il governo, non è stato approvato il decreto legge che posticipasse l’entrata in vigore di tale aumento.

Pertanto a partire da domani 01 OTTOBRE 2013 le attività soggette al 21%, dovranno applicare la nuova aliquota del 22%.

Alcune delle attività coinvolte nella modifica sono parrucchieri, estetisti, studi commercialisti, commercianti di abbigliamento, cartoleria, articoli per parrucchieri, bigiotteria, attività di metal meccanica, agenti di commercio, imprese edili (limitatamente alle attività non soggette a riduzione), copisterie, attività di riparazione e manutenzione, consulenze, agenzie immobiliari, ingenieri, ect.

L'aumento non si applica alle attività soggette all'aliquota ridotta del 4 e del 10%, come ad esempio panifici, pizzerie, trasporto con conducente, bar.

Tutto ciò premesso, vorremmo portare alla Vostra attenzione quanto segue:

  • per coloro che vorranno aggiornare i propri listini , sarà necessario determinare il nuovo prezzo di vendita, utilizzando la seguente formula: prezzo di vendita precedente (comprensivo di IVA) x 1,008264
  • per coloro che annotano le loro operazioni nel registro dei corrispettivi, sarà necessario indicare i corrispettivi nell’apposita colonna
  • per quanto riguarda le cessioni di beni, se la consegna verrà effettuata entro il 30 settembre 2013 (come da relativo documento di trasporto), l’IVA applicata sarà quella del 21%, in caso di consegna a partire dal 01 ottobre 2013 l’IVA sarà al 22%.

Per maggiori informazioni e assistenza

contattaci