immagine_rss
Scelta lingua: RU Scelta lingua: RO Scelta lingua: PL Scelta lingua: EN Scelta lingua: IT_off

UTILIZZO DEI COOKIES

Facciamo uso di Google Analytics per monitorare il numero delle visite al nostro sito ed il comportamento dei visitatori durante la navigazione.

Per garantire la tua privacy, utilizziamo l’anonimizzazione del tuo indirizzo IP, la creazione di uno UserID variabile ed impediamo che Analytics salvi dei cookie all’interno del tuo browser.

Nessuna pagina dei nostri siti nella quale vengano richiesti i tuoi dati personali viene fatta scandagliare da Google Analytics.

Nessun altro prodotto di Google è collegato ai dati raccolti da Analytics.

All’interno del nostro sito non facciamo uso di nessun altro strumento di terzi che potrebbe profilare i visitatori, e non incorporiamo alcun legame con i social network.

Utilizziamo un singolo cookie al solo scopo di non presentarti ogni volta l’informativa sull’uso dei cookie.

Argomento:     

01.12.2014 - Acconto IVA: scadenza 29 DICEMBRE 2014

L'ultimo appuntamento fiscale dell'anno è l'acconto IVA, il cui termine di pagamento è il giorno 29 DICEMBRE 2014 (il 27, scadenza originaria, cade di sabato)

I SOGGETTI OBBLIGATI

Tutti i contribuenti passivi ai fini IVA, che sono soggetti all'obbligo di liquidazione e versamento, sia mensile che trimestrale.

I SOGGETTI ESCLUSI

  • i contribuenti IVA che non sono tenuti a effettuare le liquidazioni periodiche IVA, mensili o trimestrali;
  • i contribuenti per cui risulta un importo dovuto a titolo d’acconto non superiore a 103,29 euro;
  • i contribuenti che, nel periodo d’imposta, hanno eseguito solo operazioni non imponibili, esenti, non soggette a imposta o, comunque, senza obbligo di pagamento dell’imposta;
  • i contribuenti IVA che hanno iniziato l'attività in corso d'anno;
  • i contribuenti IVA mensili che hanno cessato l'attività entro il 30 novembre;
  • i contribuenti IVA trimestrali che hanno cessato l'attività entro il 30 settembre;
  • i produttori agricoli;
  • i soggetti che esercitano attività di spettacoli in regime speciale;
  • le associazioni sportive dilettantistiche, nonché le associazioni senza fini di lucro e quelle pro loco, in regime forfetario;
  • i raccoglitori e i rivenditori di rottami, cascami, carta da macero, vetri e simili, esonerati dagli obblighi di liquidazione e versamento del tributo;
  • i contribuenti che adottano il regime dei minimi.
  • gli enti pubblici territoriali che esercitano attività rilevanti ai fini IVA;

COME SI VERSA

Il versamento dell'acconto IVA dovrà essere predisposto mediante F24 con i seguenti codici tributo:

  • 6013 : versamento dell'acconto per l'IVA mensile
  • 6035 : versamento dell'acconto per l'IVA trimestrale

COME SI CALCOLA

L'acconto può essere calcolato con tre modalità diverse:

  • metodo storico: l’acconto IVA è pari all'88% del versamento effettuato per il mese o trimestre dell'anno precedente, calcolato al lordo dell’acconto dovuto;
  • metodo previsionale: l’acconto è pari all’88% dell’IVA che si prevede di dover versare fino al 31 dicembre;
  • metodo analitico: l’acconto è pari al 100% dell’importo risultante dall’apposita liquidazione dell’IVA riferita alle operazioni effettuate dal 01 dicembre fino al 20 dicembre, nel caso di liquidazione mensile, e dal 01 ottobre al 20 dicembre per le liquidazioni trimestrali.

=======================================

Per maggiori informazioni e assistenza contattaci

=======================================