immagine_rss
Scelta lingua: RU Scelta lingua: RO Scelta lingua: PL Scelta lingua: EN Scelta lingua: IT_off

UTILIZZO DEI COOKIES

Facciamo uso di Google Analytics per monitorare il numero delle visite al nostro sito ed il comportamento dei visitatori durante la navigazione.

Per garantire la tua privacy, utilizziamo l’anonimizzazione del tuo indirizzo IP, la creazione di uno UserID variabile ed impediamo che Analytics salvi dei cookie all’interno del tuo browser.

Nessuna pagina dei nostri siti nella quale vengano richiesti i tuoi dati personali viene fatta scandagliare da Google Analytics.

Nessun altro prodotto di Google è collegato ai dati raccolti da Analytics.

All’interno del nostro sito non facciamo uso di nessun altro strumento di terzi che potrebbe profilare i visitatori, e non incorporiamo alcun legame con i social network.

Utilizziamo un singolo cookie al solo scopo di non presentarti ogni volta l’informativa sull’uso dei cookie.

Argomento:     

06.01.2015 - Finanziamenti e beni in godimento a soci e familiari: quali inserire?

Come già detto il panorama delle dichiarazioni fiscali si è arricchito di due nuove comunicazioni:

  • Comunicazione dei beni d’impresa concessi in godimento ai soci o familiari dell’imprenditore
  • Comunicazione dei finanziamenti o delle capitalizzazioni dei soci o familiari ricevuti dall’impresa

Le ragioni che hanno indotto l'Erario a richiedere tali informazioni sono note.

Ma quando sorge l'obbligo?

APPROFONDIMENTO

BENI CONCESSI IN GODIMENTO

L'Agenzia delle Entrate con provvedimento 2.8.2013 n. 94902 ha individuato le seguenti categorie di beni:

  • autovetture;
  • altri veicoli;
  • unità da diporto;
  • aeromobili;
  • immobili;
  • altri beni

sia in uso esclusivo, sia in uso non esclusivo.

Le comunicazioni riguardano i dati dei soci (comprese le persone fisiche che direttamente o indirettamente detengono partecipazioni nell’impresa concedente) e dei familiari che hanno ricevuto in godimento beni dell’impresa.

La comunicazione deve essere effettuata:

  • per ogni bene concesso in godimento nel periodo d’imposta;
  • anche se il bene è stato concesso in godimento in periodi d’imposta precedenti, qualora ne permanga l’utilizzo nell’anno di riferimento della comunicazione;
  • per i beni concessi in godimento dall’impresa ai soci, o familiari di questi ultimi, o ai soci o familiari di altra società appartenente al medesimo gruppo.

Esclusioni

Sono esclusi dalla comunicazione:

  • i beni concessi in godimento agli amministratori;
  • i beni concessi in godimento al socio dipendente o lavoratore autonomo, qualora detti beni costituiscano fringe benefit assoggettati alla disciplina prevista dagli artt. 51 e 54 del TUIR;
  • i beni concessi in godimento all’imprenditore individuale;
  • i beni di società e di enti privati di tipo associativo che svolgono attività commerciale, resi¬denti o non residenti, concessi in godimento a enti non commerciali soci che utilizzano gli stessi beni per fini esclusivamente istituzionali;
  • gli alloggi delle società cooperative edilizie di abitazione a proprietà indivisa concessi ai propri soci;
  • i beni ad uso pubblico per i quali è prevista l’integrale deducibilità dei relativi costi nonostante l’utilizzo privatistico riconosciuto per legge (ad esempio, i taxi);
  • i finanziamenti concessi ai soci o ai familiari dell’imprenditore.

Inoltre, l’obbligo della comunicazione non sussiste quando i beni concessi in godimento al socio o familiare dell’imprenditore rispettino le seguenti condizioni:

  • siano diversi dagli immobili, dai veicoli, dalle unità da diporto e dagli aeromobili (ad esempio telefoni cellulari, computer portatili);
  • siano di valore non superiore a 3.000,00 euro, al netto dell’IVA.

FINANZIAMENTI E CAPITALIZZAZIONI

Il provv. Agenzia delle Entrate 2.8.2013 n. 94904 prevede che debba essere comunicata qualsiasi forma di finanziamento o di capitalizzazione effettuata:

  • nei confronti dell’impresa;
  • da persone fisiche, soci o familiari dell’imprenditore; non rilevano, quindi, i versamenti eseguiti da soci soggetti collettivi (società o enti) e dai familiari dei soci;
  • per un importo complessivo, per ciascuna tipologia di apporto, pari o superiore a 3.600,00 euro; detto limite è riferito, distintamente, ai finanziamenti annui ed alle capitalizzazioni annue (ad esempio, un finanziamento soci di 3.000,00 euro e un versamento in conto capi¬tale di 2.500,00 euro non vanno comunicati); il suddetto limite di 3.600,00 euro va verificato con riguardo alla posizione del singolo socio o familiare dell’imprenditore che effettua il versamento.

Per verificare il raggiungimento della soglia dei 3.600,00 euro si considerano i finanziamenti senza tener conto delle eventuali restituzioni, effettuate nello stesso periodo d’imposta, al socio o al familiare dell’imprenditore.

L’obbligo in esame sussiste anche nel caso in cui:

  • tali operazioni non siano strumentali all’acquisizione di beni poi concessi in godimento ai soci o familiari dell’imprenditore;
  • non vi siano beni concessi in godimento ai soci o familiari dell’imprenditore.

In relazione alle capitalizzazioni, è però necessario che vi sia un “apporto reale di denaro” (non rilevano quindi, ad esempio, i passaggi di riserve a capitale).

ESCLUSIONI

Il suddetto provvedimento esclude dall’obbligo di comunicazione i dati relativi a:

  • finanziamenti o capitalizzazioni di importo annuo inferiore a 3.600,00 euro (tale limite opera distintamente con riferimento a ciascuna tipologia di apporto e a ciascun socio o familiare dell’imprenditore);
  • qualsiasi apporto già conosciuto dall’Amministrazione finanziaria (ad esempio, i finanziamenti effettuati per atto pubblico o scrittura privata autenticata).

L’Agenzia delle Entrate ha inoltre stabilito che non devono essere oggetto di comunicazione i finanziamenti ricevuti dai soci o familiari dell’imprenditore.

  • rinuncia ai finanziamenti a meno che non vi sia un esborso di denaro ad altro titolo (es. apporto).

=======================================

Per maggiori informazioni, assistenza e preventivo contattaci

=======================================