immagine_rss
Scelta lingua: RU Scelta lingua: RO Scelta lingua: PL Scelta lingua: EN Scelta lingua: IT_off

UTILIZZO DEI COOKIES

Facciamo uso di Google Analytics per monitorare il numero delle visite al nostro sito ed il comportamento dei visitatori durante la navigazione.

Per garantire la tua privacy, utilizziamo l’anonimizzazione del tuo indirizzo IP, la creazione di uno UserID variabile ed impediamo che Analytics salvi dei cookie all’interno del tuo browser.

Nessuna pagina dei nostri siti nella quale vengano richiesti i tuoi dati personali viene fatta scandagliare da Google Analytics.

Nessun altro prodotto di Google è collegato ai dati raccolti da Analytics.

All’interno del nostro sito non facciamo uso di nessun altro strumento di terzi che potrebbe profilare i visitatori, e non incorporiamo alcun legame con i social network.

Utilizziamo un singolo cookie al solo scopo di non presentarti ogni volta l’informativa sull’uso dei cookie.

Argomento:     

19.02.2018 - Non devono superare i 30.000 euro i forfetari che percepiscono diritti d'autore

Sono titolare di partita Iva e svolgo attività inquadrabile nel codice ATECO 73.11.02 (conduzione di campagne di marketing e altri eventi pubblicitari). Avendo pubblicato un libro percepisco compensi a titolo di diritto d'autore. Posso accedere al regime forfettario? Per il limite dei 30mila euro, previsto per la permanenza nel regime forfettario, come possono essere considerati i due tipi di reddito?

A questa domanda risponde Risoluzione 21 luglio 2008 n. 311/E Agenzia delle Entrate – Direzione Centrale Normativa e Contenzioso la quale precisa che"...in merito alla rilevanza dei compensi percepiti per la cessione di diritti d'autore ai fini della determinazione del tetto dei 30.000 euro, stabilito per l'accesso e la permanenza nel regime dei contribuenti minimi, si osserva che con circolare n. 13/E del 26 febbraio 2008 è stato chiarito che la norma citata fa riferimento ai ricavi o compensi complessivamente conseguiti dall'imprenditore o dal professionista, prescindendo dalla specifica attività cui si riferiscono. In altri termini, la condizione di accesso al regime dei contribuenti minimi, pur se riferita ai ricavi o ai compensi percepiti nell'esercizio di imprese, arti o professioni, riguarda la posizione del contribuente considerata nel suo insieme e non la specifica attività svolta".

In altri termini si permane nel regime forfetario finché non si superano i 30.000 di compensi unitariamente considerati.

=======================================

Per informazioni, assistenza e preventivo contattaci